Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Busto di Giovanni Boccaccio

Scultura di Giovan Francesco Rustici

➜ Arte e Storia


Busto di Giovanni Boccaccio, scultura di Giovan Francesco Rustici
Busto di Giovanni Boccaccio,
di Giovan Francesco Rustici

Il busto di Giovanni Boccaccio, scolpito da Giovan Francesco Rustici, risale al 1503 ed è considerato uno dei cardini per la ricostruzione del primo periodo di Rustici.

Il busto è stato spostato più volte nei secoli; adesso risiede su una parete, al di sopra di una lastra che commemora l’erezione del monumento, nella Chiesa dei SS. Iacopo e Filippo a Certaldo.

Quest’opera può essere considerata un ritratto, tuttavia il fine puramente celebrativo gli dà un significato astratto.

Descrizione

Non possiamo non notare le pieghe bizzarre e scattanti e il volto eccentrico del grande scrittore, quasi che il Boccaccio dall’alto della sua cultura e con il suo Decamerone in mano, voglia prendersi gioco dei certaldesi, come fece d’altronde Fra’ Cipolla in una delle sue novelle.

Queste caratteristiche, che rendono l’opera in certo modo ironica, sicuramente derivano dall’influenza che il Rustici ebbe da Filippino Lippi agli inizi della sua carriera artistica.

Per complesse ragioni e per complesse vie, in quegli anni si stava elaborando, in pittura come in scultura, il ritratto con le mani: certamente in questa elaborazione anche il Busto del Boccaccio segnò una tappa importante.

Ambra Leoncini ricerca personale

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Busto di Giovanni Boccaccio (3), Giovan Francesco Rustici (3), Scultura (20), Giovanni Boccaccio (91), Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo (5), Filippino Lippi (2), Arte (50)