Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

CORTEO STORICO a Certaldo Alto, Il paese delle infinite novelle

Manifestazione storico spettacolare della città di Certaldo

➜ Eventi, Spettacoli e Mostre


Giovanni Boccaccio al Corteo Storico di Certaldo
Giovanni Boccaccio al Corteo Storico

Nel sogno di Messer Boccaccio

Domenica 3 luglio dalle ore 20 a Certaldo Alto

Torna l’appuntamento con il Corteo Storico, giunto alla XV edizione, promosso dall’Associazione Elitropia.

Quest’anno saranno coinvolte ben 180 persone, tra attori e danzatori, che metteranno in scena alcune novelle del Decameron. L’organizzazione sarà in mano a Riccardo Diana, autore e regista, Marina Sciarelli, costumista, Pino Genovese, scenografo e scultore, Nelly Quette, che si occuperà di scenografie di danze moderne e antiche.

Come nel 2010 anche quest’anno, l’organizzazione delle novelle verrà svolta a tappe, in luoghi differenti.
I temi di questa edizione del Corteo Storico saranno la scaltrezza di entrambi i sessi, l’ingegno, col quale la sorte viene sconfitta, l’intelligenza e la capacità di risolvere le situazioni che si creano nella vita dei personaggi, tutto contornato da una grande comicità.

Legati a questi temi, saranno rappresentate la novella di Peronella, quella di Ferondo, Frate Cipolla, la novella della Caverna e infine quella dei Due amici.

Differenti saranno le storie, ispirate al Decameron di Giovanni Boccaccio, al quale l’Associazione Elitropia, ogni anno con il suo corteo, vuol rendere omaggio coinvolgendo tutti i cittadini.

Il paese delle infinite novelle

”Il tema di quest’anno sarà la scaltrezza degli uomini e delle donne ha detto il regista Riccardo Diana e la capacità dell’ingegno dei personaggi di risolvere situazioni difficoltose con grande creatività”.

Verranno infatti rappresentate novelle legate a questi temi, come la novella di Peronella (Decameron, VII, 2), quella di Frate Cipolla (VI, 10), la novella dei due amici (VII, 8), quella della Caverna (IX, 6) e quella di Ferondo (III, 8).

Grande novità sarà la presenza del personaggio di Fiammetta: musa e donna ideale di Giovanni Boccaccio, ma anche una delle dieci novellatrici del Decameron, Fiammetta lo accompagnerà nel viaggio da novella a novella.

Sarà così anche per gli spettatori, che verranno guidati nelle diverse tappe dove verranno rappresentate le novelle, che saranno intervallate da danze e spettacoli, come quello col fuoco della Compagnia del Drago Nero o quello degli Arcieri certaldesi.

L’assessore alla cultura, Giacomo Cucini, ha ringraziato l’Associazione Elitropia, che ”Si è occupata dell’intera organizzazione del corteo e senza la quale questo evento non sarebbe stato possibile.
In un momento come questo in cui l’Amministrazione comunale ha meno risorse da distribuire, l’attività di volontariato di Elitropia è molto importante sia per il valore culturale del corteo, utile a divulgare le opere del Boccaccio, che per la partecipazione popolare e intergenerazionale che si verifica in questa occasione e con le altre iniziative organizzate da Elitropia nel corso dell’anno”.

”Non è stato semplice portare a termine questo evento ha detto la Presidentessa dell’Associazione Elitropia, Grazia Palmieri ma abbiamo comunque voluto realizzarlo perché il corteo è un patrimonio culturale certaldese, siamo alla XV edizione e perché il 2011 è l’anno europeo del volontariato, e ci tenevamo a ricordare a tutti che la nostra è un’associazione fatta da volontari.

A questo riguardo, oltre al ringraziamento alle associazioni che collaborano con noi e alla Propositura per il Museo di Arte Sacra, vogliamo fare un saluto a Silvana Pagliai, nostra volontaria storica assente quest’anno ma che aspettiamo per il 2012, e fare un appello ai giovani: a quest’ultimi vorremmo dire che volontariato è importante, far capire loro che se ci sei, ci sei col cuore!”.

E a tutti i giovani che avranno a cuore Boccaccio e il corteo, l’Associazione apre le sue porte per il futuro e per un ricambio generazionale.

23/6/2011 Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Giovanni Boccaccio (91), Corteo Storico (8), Associazione Elitropia (15), Novella (31), Decameron (57), Certaldo Alto (129), Fra Cipolla (5), Riccardo Diana (3), Ferondo (2), Fiammetta (2), Compagnia del Drago Nero (9), Arcieri Certaldesi (16), Giacomo Cucini (86), Grazia Palmieri (4), Museo di arte Sacra (11)