Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Raccolta rifiuti porta a porta: dialogo tra Comune di Certaldo, ConfEsercenti e PubliAmbiente

Si è svolto oggi, dalle 15 alle 18, il nuovo incontro con i commercianti

➜ Ambiente e Trasporti

Toni pacati, spiegazioni chiare ed esaurienti, domande composte e dettagliate sui tanti aspetti tecnici e tariffari del porta a porta, hanno caratterizzato la riunione che si è tenuta oggi, giovedì 19 gennaio 2012, dalle ore 15, nella Saletta di Via II Giugno, sulla raccolta differenziata porta a porta.

Presenti circa un centinaio di commercianti e tutti i relatori della precedente riunione, annullata lo scorso 10 gennaio: Alessio Arrighi e Linda Mori per PubliAmbiente, l’Assessora Roberta Ceccherini per il Comune di Certaldo, e, oltre a loro, anche il Sindaco di Certaldo, Andrea Campinoti, l’assessore all’Ambiente, Giacomo Cucini, il responsabile ConfEsercenti di Certaldo, Franco Brogi, e il presidente di PubliAmbiente, Paolo Regini.

Presenti in sala anche i consiglieri provinciali Federigo Capecchi, PD, e Filippo Ciampolini, PDL.

La riunione, aperta dal Sindaco Campinoti, si è svolta con grande serenità.

È stata ripercorsa la storia del porta a porta, ricordato il rapporto costi benefici del sistema e illustrati i dettagli tecnici.

ConfEsercenti ha poi ricordato il proprio ruolo nel dialogo con PubliAmbiente che ha già portato importanti risultati nella riduzione della parte fissa della Tariffa Igiene Ambientale (TIA).

Decine le domande dei commercianti alle quali è stato dato risposta e che hanno ribadito a maggioranza di non essere contrari al porta a porta come metodo di raccolta e di essere a favore della scelta di fondo di ridurre i rifiuti che vanno in discarica, ma che il problema sul quale concentrare gli sforzi deve essere, in un momento in cui tutte le tariffe e la pressione fiscale generale sono salite e l’economia è ferma, ridurre il più possibile i costi.

Amministrazione comunale, ConfEsercenti e PubliAmbiente si sono impegnati ad aprire un tavolo permanente per monitorare i costi reali che verranno pagati con la nuova TIA e studiare correttivi ed aggiustamenti possibili.

La riunione, aperta dal Sindaco Andrea Campinoti, si è svolta con grande serenità, è stata ripercorsa la storia del porta a porta, ricordato il rapporto costi benefici del sistema, illustrati i dettagli tecnici.

ConfEsercenti ha poi ricordato il proprio ruolo nel dialogo con PubliAmbiente che ha già portato importanti risultati nella riduzione della parte fissa della TIA.

Decine le domande dei commercianti alle quali è stato dato risposta e che hanno ribadito a maggioranza di non essere contrari al porta a porta come metodo di raccolta e di essere a favore della scelta di fondo di ridurre i rifiuti che vanno in discarica, ma che il problema sul quale concentrare gli sforzi deve essere, in un momento in cui tutte le tariffe e la pressione fiscale generale sono salite e l’economia è ferma, ridurre il più possibile i costi.

Comune di Certaldo, ConfEsercenti e PubliAmbiente si sono impegnati ad aprire un tavolo permanente per monitorare i costi reali che verranno pagati con la nuova Tariffa Igiene Ambientale (TIA) e studiare correttivi e aggiustamenti possibili.

19/1/2012 Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Raccolta Differenziata (15), Porta a Porta (7), Rifiuti (23), Comune di Certaldo (210), ConfEsercenti (16), PubliAmbiente (11), Roberta Ceccherini (43), Andrea Campinoti (139), Ambiente (24), Giacomo Cucini (86), Franco Brogi (4), Tariffa Igiene Ambientale TIA (3), Commercio (3)