Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

DEMA, il Sindaco: ”rispettare i diritti dei lavoratori e fare il massimo per salvare il sito produttivo”

➜ Politica e Amministrazione

Il Sindaco di Certaldo Andrea Campinoti, ha ricevuto stamani una delegazione dei lavoratori licenziati della DEMA, che stanno attualmente tenendo un presidio di fronte all’azienda, in loc. Bassetto.

I lavoratori, all’unisono, hanno ribadito per mezzo del sindacalista Nicola Ginsburg, responsabile per l’Empolese Valdelsa rappresentante della Fillea CGIL, la loro posizione: ”Siamo vittime di un’ingiustizia da un punto di vista umano, sindacale e legale, perché l’azienda ha interrotto il rapporto di lavoro violando regole e procedure che regolamentano la riduzione del personale. L’azienda inoltre non ha cercato la trattativa con i lavoratori, non ha comunicato, per scritto, quali sono i suoi problemi, e non ci ha erogato le competenze di fine rapporto previste per legge e per contratto nazionale. Il tutto dandoci quasi ad intendere che lo farebbero per il nostro bene!...”.

”Tutte queste cose messe insieme hanno fatto traboccare il vaso – spiega Nicola Ginsburg – e ci hanno obbligato a scendere in strada a manifestare. Non è possibile che un’azienda storica e importante decida dall’oggi al domani di chiudere i battenti e pensi di poterlo fare con lettere individuali di licenziamento, senza spiegare le ragioni e provare almeno a salvare il salvabile. Sarebbe un pericoloso precedente, perché domani potrebbero essere altre aziende a farlo. Per questo la manifestazione di protesta non riguarda solo la DEMA, ma tutti, è una reazione doverosa. Per quanto ci riguarda, adiremo, se necessario, a tutte le vie legali per tutelare i diritti lavoratori, ma la nostra reazione non poteva attendere i tempi di un Tribunale, per questo è diventata immediata e visibile, perché il problema è più grande: qui si travalicano i diritti essenziali dei lavoratori, e nessuno deve permetterselo”.

Da parte sua il Sindaco Andrea Campinoti ha rinnovato la propria solidarietà ai lavoratori licenziati, ed ha detto che ”L’Amministrazione comunale sta osservando con molta attenzione la vertenza, nel rispetto di entrambe le parti. Questo non vuol dire che il Comune è neutrale rispetto alla vicenda ed in tal senso ribadisco il mio personale impegno affinché i lavoratori vedano riconosciuti i loro diritti e si facci tutto per dare un futuro possibile ad una delle aziende più importanti del nostro territorio, la cui scomparsa definitiva rappresenterebbe un danno per tutta la nostra comunità”.

Ambra Leoncini 22/10/2009 Comunicato Stampa del Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Sindaco (12), Andrea Campinoti (139)