Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Arte a Certaldo

Chiese, monumenti e risorse artistiche

➜ Arte e Storia


San Tommaso nel porre il dito nel Costato del Salvatore, affresco del 1490 di Benozzo Gozzoli
San Tommaso nell’atto di porre il dito nel Costato del Salvatore
Affresco del 1490, di Benozzo Gozzoli

Certaldo rappresenta una meta suggestiva, un raro esempio di borgo medievale ancora intatto.

Interamente costruito di mattoni rossi, è tuttora cinto da parte di mura di difesa e di rinfianco che abbracciano il Castello che domina la vallata.

Quattro passi per Certaldo

Salendo su per Costa Vecchia, antica via lastricata di pietre, arriviamo a Porta Rivellino da dove inizia la via omonima. Via Rivellino è uno degli assi portanti della città, e si snoda tra torri e case del ’300 e del ’400.

La Chiesa dei SS. Tommaso e Prospero

Proseguendo per questa via, sulla destra prima incontriamo l’antica canonica dei SS. Tommaso e Prospero, che adesso ospita l’Osteria del Vicario, poi incontriamo la Chiesa dei SS. Tommaso e Prospero.

Questa Chiesa 6egrave; stata riportata alle forme originarie dopo un arbitrario intervento neogotico.

Adesso sconsacrata e resa inutilizzabile perché pericolante, in tempi recenti ha ospitato gli affreschi del Tabernacolo dei Giustiziati, che si trova in piano, in piazza dei Macelli presso il torrente Agliena.

Proprio l’umidità dovuta al torrente ha reso necessario lo stacco degli affreschi del fiorentino Benozzo Gozzoli.

Il Palazzo Pretorio

Subito dopo la Chiesa, c’imbattiamo nel Palazzo Vicarile, comunemente chiamato Palazzo Pretorio.
Qui ritroviamo molti affreschi di Gozzoli e di Pier Francesco Fiorentino.

Le Antiche Logge

A fianco si trovano le Logge, in cui possiamo ammirare degli stupendi affreschi di autori ignoti.
Qui finisce via Rivellino e inizia l’altra importante via della città, via Boccaccio.

La Chiesa dei SS. Iacopo e Filippo

Più avanti sono situati la Chiesa, il Chiostro e il Convento dei SS. Iacopo e Filippo.

In questa Chiesa si trovano le spoglie di Beata Giulia da Certaldo, tuttora venerata dal paese.

Si trovano qui anche l’antica tomba di Giovanni Boccaccio e un busto dello stesso Boccaccio, scolpito dal celebre Rustici.

Palazzo Machiavelli

Continuando il nostro cammino vediamo Palazzo Machiavelli.

La facciata di questo palazzo, sormontato da una casa-torre alta 20 metri, è decorata da archi e monofore.

La Casa del Boccaccio

Successivamente ecco la famosa Casa del Boccaccio: à certo che il celebre scrittore, figlio di una certaldese, sia morto proprio qui.

Purtroppo la casa à andata perduta durante l’ultima guerra, ma quella che ammiriamo è comunque una ricostruzione fedele all'originale.

Palazzo di Scoto da Semifonte

Al termine della via, ecco il Palazzo di Scoto da Semifonte, amico di Alberto degli Alberti.
Oggi il palazzo è stato trasformato in un albergo-ristorante.

Palazzo Stiozzi-Ridolfi

Proseguendo a destra di tale palazzo, possiamo ammirare l’imponente Palazzo Stiozzi-Ridolfi e i caratteristici merli.

Il cortile porticato e le vecchie arcate del Mercato vecchio sono inglobate sul fronte stradale.

Porta Alberti

Ancora a destra ecco Porta Alberti che porta fuori del borgo.

Tornando indietro, dopo aver ripercorso parte di via Boccaccio, sulla destra scendiamo in piazza dell’Annunziata, recuperata in epoca recente in un complesso di orti.

Porta del Sole

Scendendo ancora lungo le mura, che, costruite in età diverse, disegnano un perimetro irregolare intorno al colle, ammiriamo la Porta del Sole, rimaneggiata nella seconda metà del Cinquecento.

Le Antiche Fonti

Ed eccoci alla fine del nostro cammino verso il paese nuovo.

Ma prima un ultimo sguardo alle antiche fonti, sulle quali ogni anno alla fine di luglio ascoltiamo il caro fra’ Cipolla che si beffeggia di noi certaldesi durante la festa di Mercantia.

Ambra Leoncini ricerca personale

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Arte (50), Chiesa dei Santi Tommaso e Prospero (5), Palazzo Pretorio (115), Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo (5), Casa Boccaccio (63), Palazzo Stiozzi Ridolfi (12), Semifonte (4), Monumento (15), Benozzo Gozzoli (7)