Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Festa Nazionale di Avviso Pubblico: Dibattito e presentazione del libro Mafia Export

Ai Macelli, giovedì 20 maggio alle ore 21.30

➜ Società e Cultura


Andrea Campinoti, Sindaco del Comune di Certaldo
Andrea Campinoti
Sindaco del
Comune di Certaldo

Inizia giovedì 20 maggio la seconda edizione della Festa Nazionale di Avviso Pubblico con la presentazione, alle ore 21.30 al Centro giovani ”I Macelli”, del libro ”Mafia Export”. Come ‘ndrangheta, Cosa nostra e camorra hanno colonizzato il mondo”, (Baldini Castoldi Dalai editore, 370 pagine, 20 euro) del parlamentare e già Presidente della Commissione Antimafia Francesco Forgione.

Ne discutono con lui Ettore Squillace Greco, Magistrato presso la DDA di Firenze e Andrea Campinoti, Presidente di Avviso Pubblico. Modera l’incontro Manuela Mareso, direttrice di Narcomafie.

Quasi ogni giorno, giornali e tv danno notizia di operazioni antimafia con arresti in diversi Paesi del mondo, servizi che non lasciano traccia nell’opinione pubblica che pensa queste storie non la riguardino.

Eppure, dietro queste operazioni c’è una realtà criminale globalizzata che non esclude nessuna parte del mondo, con narcotrafficanti della ’ndrangheta che movimentano tonnellate di cocaina dal Sud America e comprano mercantili come fossero auto usate; con mafiosi condannati in Italia e ricercati che vivono come imprenditori ”coccolati” in Sudafrica; con la camorra che ha creato una multinazionale del falso di marchi prestigiosi con filiali in tutto il mondo; mentre in Germania il traffico di droga degli ultimi vent’anni è passato per le pizzerie calabresi; e tante altre storie ancora.

Uno scenario complessivo con un fatturato annuo di ’ndrangheta, Cosa Nostra e camorra, di circa 130 miliardi di euro, superiore al Pil di tre piccoli Stati europei, e quasi il 10% della popolazione che nel Mezzogiorno lavora nell’”industria mafiosa”.

Qual è il confine fra economia pulita e criminale? Di cosa parliamo quando ci riferiamo alle mafie italiane nel mondo? E fin dove sono arrivate? A tali interrogativi, Francesco Forgione risponde raccontando i principali progetti di ”colonizzazione” economica mafiosa, chi li ha portati avanti e come sono andati a finire.

”Invitiamo tutti a partecipare a questa e alle prossime iniziative – dice Andrea Campinoti – perché nessuna realtà, sociale ed economica, può dirsi immune e al riparo per sempre da questi problemi.
Parlare delle mafie e valorizzare le esperienze di Antimafia è quindi indispensabile per conoscere e contrastare la criminalità e costruire una società più giusta e più sicura”.

20/5/2010 Comunicato Stampa del Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Avviso Pubblico (15), Mafia (12), Andrea Campinoti (139)