Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

La Mercantia ideale con meno folla e più partecipazione

Modello di Festival unico: il 70% di entrate proviene dai biglietti

➜ Mercantia 2010


Musicista di strada a Mercantia
Musicista di strada a Mercantia

Lo avevano detto al termine della scorsa edizione, un anno fa, il Sindaco Andrea Campinoti ed il direttore artistico Alessandro Gigli: avere tra gli 8.000 ed i 10.000 spettatori paganti per sera mette a rischio l’incolumità dei visitatori e non consente a tanti di godersi gli spettacoli, dovremo ridurre i picchi di affluenza e rendere più equilibrati tutti e cinque i giorni, nel rispetto del bilancio del Festival. E così, a distanza di un anno, è stato, fatto salvo qualche aggiustamento di tiro che sarà inevitabile già dal prossimo anno.

Con 27.000 biglietti staccati (contro i 35.000 del 2009), ed una presenza per sera che è oscillata tra le 4.500 e le 6.700 presenze (contro le 4.500 10.000 dello scorso anno), Mercantia 2010 sembra aver raggiunto un punto di equilibrio ottimale tra numero si spettatori e qualità del Festival, tanto che anche il sabato, giorno solitamente ”off limits”, famiglie con bambini erano presenti fino a tarda notte.

Ma è anche il bilancio economico a dare il segno di una svolta riuscita, tanto che, grazie al ritocco in alto dei biglietti, i conti chiudono quasi in pareggio e fanno sì che quasi il 70% dei costi (caso rarissimo per un Festival di teatro), sia coperto dal biglietto del pubblico (320.000 euro di incassi su 420.000 di costi complessivi).

E le presenze totali, sommando i biglietti alle tante persone che, complice anche il costo, hanno scelto di rimanere nella parte bassa del paese dove il Festival è gratuito, sono comunque rimaste molto alte, si stima intorno alle 50.000.

La 23esima edizione di Mercantia, nata all’insegna della ”leggerezza”, vede quindi la vittoria su tutti i fronti dell’alleggerimento, un alleggerimento che ha permesso agli artisti di esibirsi meglio, agli spettatori di scegliere con calma e di godersi gli spettacoli, agli organizzatori di lavorare serenamente senza la paura, paventata lo scorso anno, di dover chiudere talvolta l’accesso al borgo alto.

”L’edizione 2010 è forse la più vicina al nostro ideale di Festival dice il Sindaco Andrea Campinoti una manifestazione ordinata, di altissima qualità spettacolare, godibile da tutti e soprattutto sostenuta, anche economicamente, dal suo stesso pubblico, che viene ripagato con lo spettacolo che Mercantia offre”.

”É stata un’edizione di rara poesia e di impegno ha chiosato il direttore artistico, Alessandro Gigli, che ha ribadito come - Mercantia è il Festival più importante e amato del teatro di strada italiano, ma ha visto, nel caleidoscopio dello spettacolo, anche un pubblico molto attento: si pensi che la mostra ”Senz’atomica” sul rischio nucleare è stata visitata, dati alla mano, da quasi 5.000 persone”.

Soddisfatto anche l’assessore alla cultura, Giacomo Cucini: ”Dopo le difficoltà dello scorso anno c’era attesa per il cambiamento, ed abbiamo costruito una bella edizione grazie al lavoro e la collaborazione di tanti.
Ora, a partire da questo nuovo equilibrio, ci sono tutti i presupposti per migliore ancora”.

Ambra Leoncini 22/7/2010 Comunicato Stampa del Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Mercantia (89), Alessandro Gigli (27), Giacomo Cucini (86), Andrea Campinoti (139)