Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Ai Macelli al via gli Spettacoli di Teatro con l’Oranona

Aristofane: quando la democrazia diventa Dittatura

➜ Eventi, Spettacoli e Mostre


Attrice della Oranona
Attrice dell’Oranona

Sarà uno spettacolo che parla di ecologia e di diritti dei più deboli ad inaugurare la stagione teatrale del nuovo centro giovani ”I Macelli”, aperto a Certaldo lo scorso 1 marzo.

Sabato 8 e domenica 9 marzo, alle ore 21.30, ingresso libero, la compagnia L’Oranona dell’Associazione Polis mette in scena lo spettacolo teatrale ”Con buone speranze”, libero adattamento a cura di Carlo Romiti e Silvia Cappelletti dalla commedia Uccelli di Aristofane.

Lo spettacolo vede in scena due ateniesi che, stanchi della vita conflittuale e stressante del mondo ”civile”, cercano un mondo migliore, e lo trovano nel cielo, trasformandosi in uccelli.

Ma il bel sogno dura poco, perché i due ateniesi portano con sé la brama di evoluzione e progresso tipica del genere umano, e finiranno così per replicare, nel mondo dei volatili – rappresentati dal coro – gli stessi schemi mentali degli uomini, trasformando il cielo in un mondo altrettanto caotico, costruendo edifici e recinti, strutturando il potere fino ad arrivare a sacrificare i propri simili in nome di una democrazia che assomiglia sempre più ad una dittatura.

”Č sorprendente come questo testo, scritto nel 400 avanti Cristo, sia ancora oggi una perfetta metafora del mondo umano– spiega il regista Carlo Romiti – l’uomo non ha imparato dai propri errori, non riesce a godersi la vita, come fanno invece gli uccelli nel cielo, ma continua a darsi da fare sempre di più per gli interessi materiali, fino a proibire il dissenso in nome della democrazia.

Lo abbiamo definito ”ecodramma”, perché oggi gli effetti collaterali del progresso non sono più, non sono soltanto, i danni ecologici nel senso tradizionale del termine, ma sono quelli all’ecosistema vero e proprio, tanto da mettere a repentaglio la sopravvivenza stessa del genere umano.

Lo abbiamo comunque intitolato ”Con buone speranze”, perché il nostro approccio alla realtà è sempre ironico e con un fondo di ottimismo”.

Lo spettacolo è ad ingresso libero per entrambe le serate, per far conoscere a tutti il nuovo spazio degli ex-macelli di Certaldo.

Ambra Leoncini 8/3/2008 Comunicato Stampa del Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Macelli (149), Carlo Romiti (27), Oranona (48), Aristofane (5), Teatro (134)